Ribelle-The Brave ..Merida sta arrivando !! (finalmente..)

 

Quando la Pixar ha cominciato, le regole erano semplici. Niente fiabe, niente canzoni.


Era il modo migliore, secondo John Lasseter e i suoi colleghi, per distinguere i prodotti del loro studio da quelli di Disney e dal resto dell’animazione hollywoodiana. La seconda regola rimane ancora in piedi, più o meno, senza contare qualche canzonetta di Randy Newman o l’amore di Wall-E per ‘Hello Dolly’.
Ma con il nuovo film della compagnia , ‘Ribelle- The Brave’, sembrerebbe che il divieto di tirare in ballo le fiabe sia crollato.
Dopotutto stiamo parlando della storia di una principessa che ha luogo in Scozia tra l’800 e il 1200 d.C., cosa che lo rende solo il secondo film di Pixar non ambientato in epoca moderna.


Comunque, il regista Mark Andrews promette che la sua compagnia non si è , per così dire, “disneyzzata” e che la principessa non è decisamente una dolce e romantica “Principessa Disney”, nello spirito o nell’idea di unirsi a uno dei brand più potenti dello studio.
Da quanto visto finora c’è parecchia enfasi sul lato mitologico, anche se l’unico elemento del film basato su vere leggende scozzesi è quello dei fuochi fatui “che ti conducono al tuo destino” nel bene e nel male.

 

Il resto è una storia originale, completamente originale, concepita da Brenda Chapman (Il Principe d’Egitto) con il nome di The Bear and The Bow, ma quando il film uscirà, lo farà con nuovo titolo, un nuovo regista e un diverso cast (problemi di tempistiche hanno messo fuori gioco Reese Whiterspoon nel ruolo principale sostituita dalla MacDonald, e Billy Connolly, Emma Thompson, Craig Ferguson e Kevin McKidd tra famiglia e amici della protagonista).


Combiamenti.. regista, cast, sceneggiatura.. forse è proprio un tipico film Pixar. Anche se molto si deve alla trama inusuale, alla nostra eroina femminile e all’ambientazione scozzese, di certo, la decisione di sacrificare tutto per ottenere qualcosa di totalmente innovativo è il marchio di fabbrica della compagnia.


Dopo due anni di sequel, il fatto che ‘Ribelle’ sembri una mossa azzardata significa, probabilmente, che invece potrebbe essere la scelta meno rischiosa che Pixar potesse fare.
E quando Andrews parla della morale del film, è come se parlasse direttamente di quella dello studio: “La vera definizione di coraggio è nel guardare dentro se stessi, per capire chi si è realmente e accettarlo. Il film parla proprio di questo”.

 

 

Il film uscirà nelle sale a partire dal 5 settembre.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anteprime, Disney/Pixar e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...