Arriva da Blockbuster Bright Star, l’ultima fatica di zia Jane (quella di Lezioni di Piano)

Abbie Cornish fisicamente attratta da Ben Whishaw (nel film Fanny Brawne e John Keats)

Sbarca in formato Home Video (quindi a noleggio) da Blockbuster il film Bright Star, della regista e sceneggiatrice neozelandese Jane Campion (quella che nel 1994 si è portata a casa ben 3 Oscar e una Palma d’oro a Cannes con “Lezioni di Piano” del 1993).

In questo caso non porta sulla scena un film tratto da un omonimo romanzo, come era stato per Ritratto di Signora (The Portrait of a Lady, 1996,  basato sul romanzo di Henry James), ma un film che tratta gli ultimi 3 anni di vita del poeta inglese John Keats, uno dei più importanti esponenti del romanticismo.

Lui lo avrete riconosciuto, è Ben Whishaw, l’attore protagonista nel film “Profumo-Storia di un assassino, del 2006“, che in questa nuova pellicola di zia Jane interpreta invece la non meno suggestiva parte di John Keats.

Lei (Abbie Cornish) è un’attrice australiana semisconosciuta (e bellissima!) che avevamo già visto in “Un’ottima annata“, dove interpretava la figlia di Russel Crowe (quella che c’aveva la schiena ustionata, non so se vi ricordate) e anche in Elizabet: The Golden Age (anche se io ancora non l’ho visto)  e in altri film tipo Paradiso+Inferno(2006) o One Perfect Day (2004) solo per dirne alcuni.

Lei è molto attratta da lui, e non desiste(l'attrazione sembra reciproca)

Bright Star (Fulgida Stella) è il titolo del sonetto di John Keats:

Brigt Star di John Keats
Fulgida stella, come tu lo sei
fermo foss’io, però non in solingo
splendore alto sospeso nella notte
con rimosse le palpebre in eterno
a sorvegliare come paziente
ed insonne Romito di natura
le mobili acque in loro puro ufficio
sacerdotale di lavacro intorno
ai lidi umani della terra, oppure
guardar la molle maschera di neve
quando appena coprì monti e pianure.

No, eppure sempre fermo, sempre senza
mutamento sul vago seno in fiore
dell’amor mio, come guanciale; sempre
sentirne il su e giù soave d’onda, sempre
desto in un dolce eccitamento
a udire sempre sempre il suo respiro
attenuato, e così viver sempre,
o se no, venir meno nella morte.

(L’originale in inglese se volete ve lo andate a cercare su internet).

Il film è dunque incentrato sulla storia d’amore fra John Keats (Ben Whishaw) e Fanny Brawne (Abbie Cornish).

In pratica i due novelli Romeo e Giulietta da vicini di casa finiscono col conoscersi. Il giovane Keats non ha un quattrino e alloggia presso il facoltoso amico Charles Brown.

La loro vicina di casa, per l’appunto, è Fanny Brawne, di famiglia borghese e facoltosa e la cui madre ha dovuto assumersi il ruolo di capofamiglia dopo la prematura scomparsa del padre.

I loro sono incontri sporadici e repentini. Lei ogni tanto si trova a interagire col signor Brown e col giovane Keats, che si atteggiano a intellettuali a pancia all’aria sul divano sorseggiando whisky e affermando di stare attendendo alla stesura di una qualche produzione letteraria di prossima pubblicazione.

Inizialmente il loro rapporto è controverso, battibecchi e discussioni non si contano.

Sono fisicamente attratti


E’ durante uno dei loro rapidi incontri appunto che lei si permette un giorno di consigliare a Keats una giacca nuova(quella di Keats è consunta,  e la giovane Fanny è una vera campionessa del taglio e cucito, e dice che potrebbe fargliene una lei); il poeta e il suo amico la trattano con l’indifferenza tipica degli intellettuali, ma lei è risoluta e determinata, ha la lingua più biforcuta di un serpente a sonagli e non le manca il coraggio di scoccare un qualche strale dialettico, attirando così l’attenzione del giovane poeta(che tra l’altro c’ha pure una situazione un po’ sfigata, è orfano di entrambi i genitori e deve accudire il giovane fratello tisico che sta tirando gli ultimi).

Il loro rapporto si andrà sempre più intrecciando, in un crescendo fatto di pathos e di attesa. Lei si interesserà di poesia dapprima leggendo le sue prime pubblicazioni, e poi arrivando a chiedergli di impartirle lezioni private.

Il fatto che però lui non abbia un quattrino non rende facile e scontata la loro relazione, e anche la madre di Fanny cercherà di spiegare alla figlia che è meglio che si guardi intorno perchè quell’unione “non s’ha da  fare”.

Quando per un periodo dovranno separarsi il loro rapporto, invece di indebolirsi, si rafforzerà, e rimarrà unito da una lunga corrispondenza.

E’ in questo modo che Fanny Browne (senza saperlo e forse senza neanche aspettarselo) diventa effettivamente la Musa del giovanissimo (ma precoce e geniale) poeta.

E’ nella loro corrispondenza che si scorgono i segnali di quella che proprio in quegli anni (1818/1821) prenderà corpo come la più completa e consapevole produzione poetica del giovane Keats.

Non voglio raccontarvi altro sulla trama, se volete ve lo andate a noleggiare da Blockbuster.

Nel frattempo vi propongo anche il video di uno dei momenti più ricchi di pathos dell’intera pellicola.

Buona visione a tutti,


superbravo80

MondoCinema è la finestra sul mondo del cinema.

MondoCinema è solo su ciakmovie.com

Prima di votare i sondaggi clikkàte su “MI PIACE” e su “SUGGERISCI AGLI AMICI“ nella nostra MITICA PAGINA FACEBOOK!!!!

ciakmovie.com(PAGINA UFFICIALE FACEBOOK)

Se avete già votato i sondaggi ora clikkàte su “MI PIACE” e su “SUGGERISCI AGLI AMICI“ nella nostra MITICA PAGINA FACEBOOK!!!!

ciakmovie.com(PAGINA UFFICIALE FACEBOOK)

 

Andatevelo a noleggiare da Blockbuster

 

 

 

 

 

 

 

 

Se avete già votato i sondaggi ora clikkàte su “MI PIACE” e su “SUGGERISCI AGLI AMICI“ nella nostra MITICA PAGINA FACEBOOK!!!!

ciakmovie.com(PAGINA UFFICIALE FACEBOOK)



Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Home video e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...