SOLITARY MAN: essere playboy (e un po’ rinco) a 65 anni

Ben Kalmen (Michael Douglas) con quel gran faccia da pirla di Jesse Eisenberg (il tipo del post di ieri sera)

Arriva da Blockbuster (a dire il vero è già arrivato da un po’) Solitary Man, un film davvero piacevole e carino (sorvolando su alcune scene un po’ scontate e su alcuni elementi triti e ritriti) che non mancherà di divertirvi, e che potrà financo fornirvi interessanti spunti di riflessione.

Il film parla di Ben Kalmen(Michael Douglas), un uomo che ha ormai da un po’ superato i 60 e che inizia a tradire la moglie Nancy quando il medico gli diagnostica un problema al cuore.

Ben è un uomo un po’ particolare: lavoratore infaticabile ha conosciuto un periodo di ascesa nel campo degli affari (vendeva automobili ed era piuttosto conosciuto) ma un giorno decide di mandare tutto a puttane iniziando a truffare rivenditori e clienti.

Imogen Poots (nel film Allyson Karsch), carina vero??..E' la tipa (18enne) con cui va a letto Ben Kalmen (la figlia della sua compagna imballata di soldi)

Dopo anni il suo giochino viene scoperto, e per lui è la rovina: prima faceva le pubblicità in televisione e compariva nelle prime pagine dei giornali e dopo finisce in manette sottoposto alla gogna mediatica e al pubblico ludibrio, e il suo nome verrà da lì in poi ricordato come quello di un truffatore un po’ stronzo che ha debiti un po’ con tutti.

Sebbene la vita gli abbia (per così dire) presentato in passato conti assai salati, ora è sul punto di rimettersi in carreggiata, e di dare una sistemata alla sua vita: sta insieme a una tipa imballata di soldi (con le conoscenze giuste) ed è in procinto di avviare un nuovo saloon di auto. Grazie alle amicizie della sua compagna sembra proprio che gli istituti di credito (nonostante la sua fama assai controversa) siano disposti a “chiudere un occhio” e a concedergli di ripartire.

Ma Ben Kalmen è un uomo fatto così: lui non accetta di buon grado il passare degli anni, e rifiuta di sottoporsi agli esami che il medico gli prescrive. Preferisce continuare (finchè il suo cuore reggerà) a fare “quello che gli piace“, e cioè in pratica a portarsi a letto (parole sue) la prima diciannovenne che ci sta.

Ma (come avrà a dirgli la sua ex-moglie nel film, interpretata da Susan Sarandon) “Non si può ingannare la morte portandosi a letto le diciannovenni, quella di invecchiare in fin dei conti è una fortuna“.

E così Ben seguirà la sua strada, continuerà (in pratica) a fare lo stronzo, e manderà ancora una volta tutto a puttane proprio in virtù di questo suo antico, inveterato “vizietto”.

Così un giorno si porta a letto la figlia (18enne) della sua compagna imballata di soldi (non riesce proprio a tenersi a freno) e a quel punto son casini, anzi, sono proprio cazzi.

In questa foto sei pure fico, però non tirartela troppo, nonnetto (a parte il fatto che sarà una immagine di repertorio, adesso starai senz'altro messo peggio, vero Michael??..)

La tipa imballata di soldi (appena lo viene a sapere) non solo gli fa saltare l’affare che prevedeva l’approvazione per l’apertura di una nuova concessionaria, ma riesce a procurargli (indirettamente) anche un vero e proprio pestaggio (regalino, questo, di un “amico” dell’ex marito della tipa, in pratica un ex poliziotto in pensione che si diverte a pestare la gente sotto compenso).

Per Ben si mette davvero male, l’unico modo per saltarci fuori è quello di chiedere aiuto alla figlia (che ancora lo sopporta).

Il guaio è che i soldi che lei presta a suo padre non solo non torneranno indietro, ma (come se non bastasse) presto Ben si presenterà di nuovo alla sua porta per chiedergliene altri.

Lei è stanca di un padre così. Quando lui le dice “tu sei e sarai sempre la mia bambina” lei gli risponde “sì, lo sarò sempre, ma quand’è che tu ti deciderai ad essere mio padre??“.

Ma il bello deve ancora venire: c’è una scena (mitica) dove lui si porta a letto un’amica di sua figlia (nonchè madre di un compagno di scuola di suo nipote).

La tizia è una donna sui 35/40, ma se li porta alla grande (e tra l’altro c’ha un culo da paura): questa è la conversazione (esatta) delle parole del mitico Ben il mattino dopo la scappatella, al risveglio:

La tipa(Carol):”Oh Dio, ma come sono finita a letto col nonno di un compagno di scuola di mio figlio??”..

Ben:”Perchè ti stai avvicinando ai 40, Carol. Se fossi stata vicino ai 30 saresti finita con il padre insoddisfatto di uno dei compagni di scuola di tuo figlio”

Carol:”E chi lo dice questo, scusa??..”

Ben:”E’ un classico solo che nessuno lo dice, io invece sì

Carol:”E pensi che sia bello da dire??”

Ben:”Io penso che questa conversazione non sia proprio il massimo“.

MA GUARDATE QUESTO VIDEO, PIU’ ELOQUENTE DI MILLE PAROLE:

Ancora il faccia da pirla?? Adesso basta, però, sei OVUNQUE, e fai davvero schifo (anche se in "The Social Network" -nei panni di Mark Zuckerberg- bisogna ammettere che sei bravo)

Questo ameno siparietto racchiude in sintesi tutta la psicologia del mitico Ben, nonnetto tutt’altro che disposto a calarsi nel ruolo del classico nonnìno rincoglionito e sciupatore di donne tutt’altro che intenzionato a tirare i remi in barca, anzi.

Quello che poi succederà nel film lo vedrete (se ve lo andrete a vedere, di spoiler ne ho già fatto abbastanza, per stasera).

L’arzillo nonnetto vi farà capire quanto fa schifo invecchiare e diventare rincoglioniti, e sentire che la propria vita va in pezzi, e (anche) quanto è deprimente rendersi conto tutto d’un tratto di non aver predisposto solide fondamenta sulle quali adagiarsi comodamente quando ci si rinsecchisce.

Il film a me è piaciuto, di sicuro ci sono modi migliori di passare la serata, ma se volete gustarvi un Michael Douglas frizzante (nonostante l’età) e farvi un paio di ghignate (oltre che andando su ciakmovie) e contemporaneamente vedere quel gran faccia da pirla di Jesse Eisemberg (quello del post di ieri, per intenderci-nel film c’è anche lui) allora guardatelo, e poi fatemi sapere (si può anche commentare, ogni tanto).

Tiratela di meno, hai rotto con 'ste mosse da nonnetto gasato

(Nel film tra l’altro c’è anche Denny DeVito, che interpreta la parte di un amico del nonnetto, Jimmy Marino)

Da ciakmovie (per oggi) più o meno è tutto (a meno che non mi venga voglia di scrivere qualche altra cagata nel pomeriggio).

E ricordatevi sempre, quando pensate a quel babi rincoglionito di Ben Kalmen, che:

MondoCinema è la finestra sul mondo del cinema

MondoCinema è solo su ciakmovie.com

E adesso, ragazzi, VOTATE, VOTATE, E VOTATE (non fate complimenti)

A breve la pubblicazione dei risultati dei sondaggi/minchia apparsi nei post dei giorni scorsi,

NON DOVETE DAVVERO PERDERVELI, vi faranno SPATACCARE (per dirla in modo “aulico”) DALLE RISATE!!!!!!!

Prima di votare il sondaggio clikkàte su “MI PIACE” e su “SUGGERISCI AGLI AMICI“ nella nostra MITICA PAGINA FACEBOOK!!!!

ciakmovie.com(PAGINA UFFICIALE FACEBOOK)

superbravo80

Se avete già votato il sondaggio ora clikkàte su “MI PIACE” e su “SUGGERISCI AGLI AMICI“ nella nostra MITICA PAGINA FACEBOOK!!!!

ciakmovie.com(PAGINA UFFICIALE FACEBOOK)

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Home video e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...